Letti di notte è la notte bianca del libro e della lettura:
in una sola notte centinaia di iniziative illuminano librerie, biblioteche, festival e associazioni culturali in tutta Italia e oltreconfine. E’ una notte magica dove tutto può accadere intorno ai libri.

Nata nel 2012 da un’idea di Claudia Tarolo e Marco Zapparoli, editori Marcos y Marcos, e di Patrizio Zurru, libraio di Piazza Repubblica Libri, Letti di notte è organizzata dall’associazione culturale Letteratura rinnovabile ed è diventata ormai un fenomeno di costume.

Una notte unica e senza confini, che giunge nel 2019 all’ottava edizione.

Le librerie contengono migliaia di storie fra le pagine e sugli scaffali: Letti di notte è un’occasione per raccontarle in un modo originale e a orari inconsueti.
La notte bianca del libro e della lettura è nata con l’idea di realizzare eventi e incontri diffusi sul territorio nazionale estrosi, eccentrici, folli o semplicemente diversi.
Per questo Letteratura rinnovabile ha inventato dei formati creativi, come le Letture bendate e le Biciclette parlanti, per permettere a librai e organizzatori di esprimere le storie con una voce diversa, unendo le parole a suoni, colori, immagini e profumi. Ciascuno è libero di ideare un evento rispettando la propria identità, sviluppando questi spunti e unendo la propria voce alla potenza comunicativa di Letti di notte.

Dal 2016 Letti di notte ha avuto un tema guida: letteratura, musica, poesia, fiabe, saggi, fotografia, immagini, cibi, profumi… Sono mille i mondi che possono rendere unica la notte dei libri.